Un gioiello del Medioevo

La Valle dell’Usignolo è il nome medievale su cui sorge uno dei gioielli del Lazio Medievale, covo di bellezza e leggenda: l’Abbazia di Valvisciolo, la cui origine è ancora avvolta dalla nebbia della storia.

Esempio massimo del gotico-romanico-cistercense, l’abbazia è legata una leggenda medioevale che ha come protagonisti i Templari, che risiedevano nella stessa. Nel 1314, quando venne posto al rogo l’ultimo Gran Maestro Templare, Jacques de Molay, gli architravi delle chiese si spezzarono. Tuttora, si può notare la presenza storica dei Templari nei vari simboli nei magnifici ambienti medievali dell’Abbazia.

Successivamente, l’ordine dei Cistercensi occupò il luogo e lo modellò secondo ciò che si può vedere oggi: un luogo di meditazione spirituale e di raccoglimento. Tra le varie scoperte, che aggiungo magico fascino al luogo, c’è quella relativa alla scoperta della scritta magica di Sator, iscrizione latina palindroma il cui significato è ancora oscuro. Esempio unico al mondo per la propria disposizione concentrica.

sator elemento magic palindromo

Oggi, l’Abbazia di Valvisciolo mantiene un fascino magnetico, di un luogo unico e nascosto. Ha una Galleria d’arte con circa 50 incisioni e xilografie di Durer, Piranesi, Delacroix, Camuccini, Reni, Luca Giordano e un quadro a olio del Pomarancio.

La Valle dell’Usignolo

A fianco a questa meravigliosa abbazia medievale, si trova La Valle dell’Usignolo, agriturismo che prende il nome medievale del luogo. Riprende la tradizione di questa piccola comunità, lontano dalla frenesia, dalla città e dallo stress quotidiano.

valle usignolo vigna bellone sermoneta

Mangiare e dormire bene nel Lazio

Ecco a te la nostra proposta. I percorsi gastronomici proposti sono 2 e comprendono:

i)

  • Tagliere di prodotti della valle dell’usignolo e del territorio (a seconda della stagionalità) accompagnato dal Luscinia(Malvasia Puntinata);
  • Raviolo ortica bufala e noci, accompagnamento da un bianco: Le Cesa (Bellone;
  • Panna cotta al rosmarino con composta di arancia zenzero e cannell.

ii)

  • Tagliere di prodotti della valle dell’usignolo e del territorio (a seconda della stagionalità) accompagnato dal Luscinia(Malvasia Puntinata);
  • Stracotto di carne di bufala, con bacche di ginepro ed alloro, accompagnamento dal Sulmo (Merlot e Montepulciano);
  • Gelato artigianale all’olio d’oliva.

La Valle dell’Usignolo fa parte dell’ organizzazione AIC (Associazione Italiana Celiachia). I menù possono cambiare a seconda delle esigenze e gli stili alimentari.

Colazione salata e dolce con prodotti del territorio.

This post is also available in: Inglese