cocktail sweet and sour con frutti di bosco e vino rosé

La ricetta del cocktail sweet and sour con frutti di bosco

Negli ultimi articoli, abbiamo affrontato delle ricette di cocktail molto semplici da fare a casa. Se clicchi al link, puoi trovare quali cocktail abbiamo consigliato. Questa volta impariamo come fare un cocktail di sweet and sour con il vino, purea di frutti bosco e un tocco di menta.

Lo sweet and sour è anche conosciuto come sour mix. I suoi ingredienti base sono limone, sciroppo di zucchero e ghiaccio.

Storia e curiosità dello sweet and sour

Lo sweet and sour è la base di ogni rum. Infatti, lo zucchero non fermentato nella forma di sciroppo è l’origine dello sweet and sour. Scoperto nei Caraibi, la Marina Britannica lo ha subito adottato come parte delle provviste. Per combattere la malnutrizione a bordo, l’aggiunta di limone a questo sciroppo di zucchero è diventata una scelta popolare. Prima della fermentazione, quindi, il rum è sostanzialmente uno sciroppo di zucchero e questo dà origine allo sweet and sour.

Ingredienti per una persona

300 ml spremuta di limone

200 ml sciroppo di zucchero con albume montato

200 ml purea di frutti di bosco

100 ml acqua

foglie di menta

fettine di lime

30 ml Albiola Casale del Giglio (vino rosé)

cubetti di ghiaccio

Strumenti

un bicchiere

una siringa da cucina

due cucchiaini

un cucchiaio lungo

un misurino

Prima del cocktail

Come preparare uno sciroppo di zucchero

 Sciogliere 300 g di zucchero (o di canna o bianco) in 150 ml di acqua lasciando riscaldare a fuoco lento. Mescolare finché non è completamente sciolto. Lasciare freddare e imbottigliare. Può durare fino a tre o quattro settimane

Come preparare la purea di frutti di bosco

Separatamente, prendere 200 g frutti di bosco, aggiungere un cucchiaio di zucchero e un cucchiaino di succo di limone. Frullare finché non acquisiscono l’aspetto di purea.

Come preparare un cocktail sweet and sour con i frutti di bosco

ricetta di Ambra Foffi (bar tender ISO9001:2008)

  • 1

    Prepara una crema con lo sweet and sour. Mescola il succo di due limoni, lo sciroppo di zucchero e l’albume.

  • Mescola energeticamente per farne una spuma.

    2

  • 3

    Aggiungi, poi, il rosé Albiola di Casale del Giglio.

  • Con la siringa da cucina, spruzza la purea nel bicchiere per farne uno strato visibile.

    4

  • 5

    Aggiungi una fettina di lime e delle foglie di menta a piacere.

albiola casale del giglio vino rosé rosato con sweet and sour e frutti di bosco

Bevi responsabilmente.

Casale del Giglio: una cantina unica in Italia

Casale del Giglio è una delle cantine più dinamiche in Italia, giusto 30 minuti da Roma. Casale del Giglio ha vinto numerosi premi per la qualità del suo vino. Casale del Giglio ha una impostazione francese, con la cantina che abbraccia il visitatore in dolci colline che conservano passato e futuro.

Mater Matuta e Satricum

Casale del Giglio significa cultura. Ha contribuito attivamente agli scavi a Satricum, affascinante sito archeologico, testimonianza di una città preromana distrutta dai Romani tra il sesto e quinto secolo avanti Cristo. Mater Matuta era la dea della fertilità e del giorno, la divinità più importante della fede di questa civiltà preromana. Il tempio dedicato a Mater Matuta è stato trovato nelle vigne di Casale del Giglio. Da questo nasce il nome di uno dei vini più conosciuti di Casale del Giglio, appunto. Da ricordare che l’attuale produzione di vini prende origine dalla sperimentazione di 57 specie di vitigni diversi, simbolo di ricchezza biologica e culturale. Puoi scoprire di più cliccando sul sito di Casale del Giglio.

This post is also available in: Inglese